Appalti di servizi ICT dopo il D.M. n. 148/21 - A cura di avv. Anna Rahinò dello Studio legale Lisi

Il D.M. n. 148/2021 regolamenta le modalità di digitalizzazione delle procedure dei contratti pubblici, da adottare ai sensi dell’articolo 44 del Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 (Codice dei contratti pubblici). 

La videodiretta ripercorrendo le principali disposizioni, affronta i principi per la digitalizzazione dei processi di procurement delle pubbliche amministrazioni, le caratteristiche tecniche generali che dovranno avere i sistemi telematici per lo svolgimento delle attività connesse alle procedure di acquisto e di negoziazione. Le piattaforme digitali per l'e-procurement, in uso alle stazioni appaltanti e requisiti funzionali e tecnologici.

Infine vengono delineati i requisiti funzionali e tecnologici cui le piattaforme digitali per l'e-procurement, in uso alle stazioni appaltanti, dovranno rispondere, al fine di garantire una maggiore interconnessione e interoperabilità dei dati tra le piattaforme e gli organismi di vigilanza e controllo. 

Al termine della videodiretta, sarà inoltre dato spazio ai quesiti pervenuti in fase di registrazione, fase estremamente utile per sviluppare una casistica puntuale per risolvere i dubbi degli utenti.

Clicca qui per iscriverti Nel form d’iscrizione indica anche i quesiti da sottoporre all’esperto.

Riceverai la mail di conferma con il link per accedere alla Videodiretta.

Al termine dell’incontro saranno resi disponibili la registrazione e il relativo materiale.

 

 


« Torna all'elenco

 

torna all'inizio del contenuto
Questo sito web utilizza i cookie
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.