DPO IN RETE Protezione privacy anche per i contratti di beni e servizi Con l'entrata in vigore del GDPR, il Comune, titolare del trattamento, nel caso di un contratto di fornitura di servizi o beni che coinvolga dati personali, è tenuto a nominare il fornitore quale "responsabile del trattamento";

12/06/2018

 

Con l'entrata in vigore del GDPR, il Comune, titolare del trattamento, nel caso di un contratto di fornitura di servizi o beni che coinvolga dati personali, è tenuto a nominare il fornitore quale "responsabile del trattamento"; quest'ultimo dovrà infatti adottare le misure necessarie a evitare possibili violazioni e utilizzare tali dati per la sola ragione per cui li ha ottenuti.

A riguardo, la Community DPO IN RETE rende disponibili esempi di clausole da inserire all'interno dei nuovi contratti di fornitura e, sotto forma di note integrative, nei contratti in essere su proposta del Comune o del fornitore.

Ricordiamo che per accedere ai servizi della Community DPO IN RETE occorre registrarsi. La registrazione è libera e gratuita. Una volta registrati è possibile scaricare modelli, procedure operative, videocorsi e attestati per documentare l'avvenuto adempimento dell'obbligo formativo (articolo 39 GDPR), richiedere supporto nella nomina del Responsabile della protezione dei dati e/o in fornitura di un professionista esterno in grado di assumere l'incarico di Rpd (ovvero Dpo) nel caso l'Ente intenda nominarlo esternamente ed help-line per tutta la durata dell'incarico.

Qui per iscriversi

 

DALLE NOSTRE RASSEGNE

torna all'inizio del contenuto
Questo sito web utilizza i cookie
I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.